Il pastore e l’agnello, la ghematria di un re: Davide

Non sappiamo quanto il greco scritturale abbia risentito della falsificazione, potremmo addirittura spingerci sino all’inimmaginabile: il greco dei Vangeli e dell’Antico testamento era, in buona parte, cosa altra avendone scoperta una funzione ghematrica che certamente sposava il testo secondo forme lessicali diverse, se la lettura ghematrica al momento è minorata e spesso va ricostruita. La … Leggi tutto Il pastore e l’agnello, la ghematria di un re: Davide

La ghematria di un calendario, dall’esodo al ministero pubblico di Gesù

L’articolo precedente ha collocato il primo anno sabbatico nel 1424 a.C. quando Israele muove i primi passi in un deserto simbolo della sua libertà, una libertà concessa agli schiavi e dunque essa stessa simbolo di un anno sabbatico, quando si rimettevano i debiti e si rimettevano in libertà gli schiavi, come schiavi lo erano stati … Leggi tutto La ghematria di un calendario, dall’esodo al ministero pubblico di Gesù

Sulle orme di Mosè, la nascita di un calendario

Lo Spirito del Signore, l’Eterno, è su di me, perché l’Eterno mi ha unto per recare una buona novella agli umili; mi ha inviato a fasciare quelli dal cuore rotto, a proclamare la libertà a quelli in cattività, l’apertura del carcere ai prigionieri Così si apre Isaia 61, passo letto da Gesù nella sinagoga di … Leggi tutto Sulle orme di Mosè, la nascita di un calendario

I calendari militari

Abbiamo già scritto che gli anni sabbatici e giubilari ispiravano certamente le grandi opere e i pii digiuni (porta superiore del tempio e digiuno di Daniele, vedi tavola seguente), ma abbiamo altresì scritto che ispiravano anche i nemici, coscienti che negli anni del riposo sabbatico o giubilare risiedesse una chance di vittoria, più o meno … Leggi tutto I calendari militari

486 a.C., storia e profezia di un anno sabbatico

L’anno sabbatico è istituzione mosaica e il blog colloca l’esodo nel 1425 a.C. segnando, da quella data, 1500 anni di storia. Gli anni sabbatici, quindi, sono molti e non sempre tracciabili, cosa che ci costringe a un lavoro progressivo che spesso, per intendersi, procede quando ce ne viene in mente uno, riaffiorante magari dalla memoria. … Leggi tutto 486 a.C., storia e profezia di un anno sabbatico