Il santo di Natale

Il 10 agosto non è un giorno qualsiasi, non lo è neanche astronomicamente perché il sole entra nella costellazione del leone e se hai calcolato che il 10 di agosto sia in realtà Natale, è giocoforza, anche alla luce delle tue poche letture del Vangelo, in particolare quello di Giovanni, associare tutto all’unico Prologo, quello in cui fa ingresso la luce nelle tenebre, per un conflitto che non l’ha vinta (Gv 1,5).

Insomma, anche l’astronomia, sempre parca di conferme bibliche, ci dà ragione e fa del 10 agosto un giorno speciale, quello, tra l’altro, che hanno conosciuto anche i Padri del deserto che ad agosto, il 10, si riunivano comunità su comunità, non per un’esigenza qualsiasi, quella era riservata ad altri mesi, molto più comodi e freschi se si è costretti ad attraversare il deserto come i monaci pacomiani, solitamente pacati, equilibrati e moderati, che dovevano, in virtù di un appuntamento inderogabile, il Natale, mettersi in viaggio ad agosto, mentre gli altri mesi si spostavano, è vero, ma senza che ciò costituisse una dura ascesi per il gran caldo.

E’ un giorno speciale il 10 agosto, dunque, ma lo è ancor di più, cari fedeli di Padre Pio, che so a milioni e che mai avreste sospettato che quel giorno è legato a filo doppio al Natale, perché Padre Pio, il 10 agosto, mosse i primi passi della sua santità, cattolica o meno, essendo consacrato sacerdote.

Correva l’anno 1910 e il santo di Pietralcina compì forse un altro -intendo il vero- suo miracolo, facendo coincidere il suo sacerdozio con quello di Colui che lo fu alla maniera di Mechisedec, cioè Gesù.

Capite? Capite che è davvero un giorno speciale quel 10 agosto se il santo per eccellenza della modernità, quello in assoluto più venerato ai nostri giorni, celebra il suo sacerdozio il 10 agosto?

Tutta la nostra fatica, quella che ha partorito una categoria amplissima del blog, non è vana se anche Padre Pio ci scrive, alla sua maniera, è vero, cioè partecipandovi, ma basta la sua presenza in quel giorno e pure noi facciamo festa, certi di non sbagliare, perché tutto accade in quel giorno, più o meno cosciente, San Pio da Pietralcina, che lo sia stato Natale: a noi basta la sua presenza. E a voi?