La missione (a)pollo

In questo post avevamo invitato il lettore a una scommessa: il 10 di agosto del 15 a.C. a Betlemme era luna piena. Per capriccio, dato che ci sentivamo e ci sentiamo sicuri, abbiamo controllato con questo programma il quale ci ha indicato l’esatto contrario tra il 10 e l’11 agosto, proprio i giorni in cui già noi avevamo detto che costituiscono il Natale, se il giorno ebraico cambia al tramonto, per cui il gregoriano segna solo il 10 agosto.

Vorrei dire che già Luca 2,10-11 indica quei giorni, perché in 10 scrive

L’angelo disse loro: «Non temete, perché io vi porto la buona notizia di una grande gioia che tutto il popolo avrà:

mentre in 11 afferma

“Oggi, nella città di Davide, è nato per voi un Salvatore, che è il Cristo, il Signore.

Non è adesso il caso di esaminare la nostra intuizione che si appoggia su una precedente, quanto far notare la stranezza di una scommessa persa perché esattamente contraria al risultato che noi avevamo pronosticato.

Infatti, in quei giorni la luna è nera che più nera non si può, ma è proprio da questa sua fase esattamente contraria che noi possiamo risalire alla verità. E’ proprio dalla loro menzogna, quella che stabilisce una luna totalmente nera, che noi siamo in grado di capire che era in realtà totalmente piena.

Non abbiamo ottenuto, infatti, un’anonima fase gibbosa; no, una luna nera esattamente tra il 10 e l’11 agosto, ma è proprio dalla loro menzogna che si può risalire alla verità. In soldoni stiamo dicendo che, per sviare ogni indagine o sospetto, l’hanno sparata troppo grossa, hanno sparato (anche) alla luna mancando però il bersaglio.

Noi immaginiamo, pur non essendo astronomi, che molte questioni legate alle fasi lunari siano ancora irrisolte o molto dubbiose, quindi utilizzando il dato dei vangeli, quello che emerge dalla pastorizia, cioè che era possibile la presenza dei pastori in campagna a 1000 metri (Betlemme) solo nei mesi estivi e con luna piena, possiamo tracciare nuove fasi lunari prima e dopo il 10 agosto del 15 a.C. gregoriano o 25 di ab del 3745 ebraico, quando la luna non era nera, ma piena, come sosteniamo.

Così facendo, ne siamo certi, molte lati dubbi, discussi o ancora oscuri della calendario lunare, fondamentale per comprendere aspetti della cronologia e della liturgia, andranno al loro posto, perché quella luna piena del 10 agosto farà luce, mettendoci in grado di ricalcolare tutte le fasi.

Non sappiamo se il programma che abbiamo utilizzato sia attendibile, sappiamo solo che, ottenuto l’esatto contrario del nostro pronostico, abbiamo ugualmente vinta la scommessa, perché abbiamo capito che i dati sono truccati e non paghiamo la posta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.