La via di Scete

Noi amiamo i Padri del deserto e le Madri di quello stesso deserto, perché la veste dimessa cela sempre un’anima ricca, cosicchè i loro apoftegmi non s’imparano mai fino in fondo, a meno che quel fondo non ti venga incontro

E’ il caso dell’apoftegma terzo di Ammonio che ha stimolato molto la critica (si leggano le note 108 e 109 dell’edizione curata da Luciana Mortari) perché davvero, seppur breve, è denso e lo si deve saper leggere seguendo non la veste, ma la parola, altrimenti si cede al miracolistico che recita la sua parte, ma il tutto, secondo noi, è altrove, di certo al di là della facile lettura in cui appare un discepolo tentato che invoca Dio secondo la preghiera del suo padre spirituale ed è liberato da un avance sfacciata per una storiella che in fondo va sempre bene trattandosi di monaci, professi o meno.

Tuttavia, l’apoftegma inizia alla sua fine, inizia cioè nella via di Scete che segna il miracolo e la salvezza raggiunta ed è da lì, dalla fine, che inizia il viaggio perché il detto vuol dirci che un monaco deve chiudere la porta alle sue spalle, deve chiudere con il mondo, con le donne e solo allora è sulla via di Scete, per un cammino lungo di cui il primo passo è non frapporre altro tra lui e Dio, un altro che non male in sé: è solo sconsigliato per il monaco a cui spesso è posto di fronte un bivio: una strada va al mondo; una va a Scete.

Ecco allora un senso dell’apoftegma ancora non scritto ed è quello più profondo perché tocca il cuore che non può, è impossibile, dividersi tra la donna e Scete: o l’una o l’altra per un cammino in tutt’altra terra.

Nel deserto vivevano anche le Madri per cui anche loro debbono gridare se la porta si chiude alle spalle contro la loro volontà: Scete è grande ed accoglierà pure loro, perché tutte le altre strade portano a Roma. Una sola a Scete e si percorre in solitaria.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.