Il deserto nell’anima

Vorrei proporre al lettore la chiave psicologica e spirituale di Gesù nel deserto. Nel Vangelo si legge che ci fu spinto dallo spirito, quasi che fosse una missione, un pellegrinaggio nel corpo, anziché nello spirito.

A me sempre ha colpito una evidente incongruenza nelle Tentazioni. Sulle prime appare osservazione sciocca, cioè che dopo 40 giorni di deserto è naturale avere sete, anziché fame, eppure Gesù ha fame.

Alla luce di quanto sto per scrivere, però, è proprio quell’incongruenza che vuole guidare il lettore alla comprensione che non fu un deserto fisico, naturale, ma dell’anima, tanto che la battuta di ieri nel post dedicato a Indro, assume un suo senso, perché Gesù ci fu mandato davvero al diavolo dalla famiglia.

Forse ne aveva combinate di tutti colori o quella decisiva e quella stessa famiglia, come accade anche oggi, si disfece di un parente maledetto che aveva gettato su di loro il disonore. Pensiamo che solo Maria tenne aperta, per Lui, la porta del cuore, perché Ella sapeva serbare in cuore, sebbene le promesse e le certezze erano divenute tutte, cadendo una ad una, domande drammatiche (sono certo che le madri comprenderanno).

Gesù ci andò al diavolo, perché doveva compiersi un destino che si rivelerà messianico, per cui visse quel deserto dell’anima e ne ha lasciato traccia, affinché anche noi conoscessimo l’angoscia di quei giorni di deserto, cioè di solitudine, fame, dolore e tentazioni.

Questo blog molte volte ha usata la ghematria di Ἰησοῦς che offre un 888 peculiarmente gesuano, come infatti è la sua Πησχ (Pasqua) ferma all’888, li a dirci, entrambe le cose, che Gesù è 888, per cui il Salmo 88 (Nuova Riveduta) deve parlarci di Lui e nella maniera in cui noi ne stiamo parlando, cioè di un Gesù neanche “allontanato” (traduzione debole), ma scacciato da amici, conoscenti, parenti e genitori, insomma da tutti, cosa che elesse a sua dimora il deserto dell’anima.

Leggete il salmo e capirete cosa visse Gesù, anzi, cosa vinse Gesù l’Ezraita.


1 Cantico. Salmo dei figli di Core. Al direttore del coro. Da cantarsi mestamente. Cantico di Eman, l’Ezraita.
SIGNORE, Dio della mia salvezza,
io grido giorno e notte davanti a te.
2 Giunga fino a te la mia preghiera;
porgi orecchio al mio grido,
3 perché l’anima mia è sazia di mali
e la mia vita è vicina al soggiorno dei morti.
4 Io sono contato tra quelli che scendono nella tomba;
sono come un uomo che non ha più forza.
5 Sto disteso fra i morti,
come gli uccisi che giacciono nella tomba,
di cui non ti ricordi più,
e che la tua mano ha abbandonato.
6 Tu mi hai messo nella fossa più profonda,
in luoghi tenebrosi, negli abissi.
7 L’ira tua pesa su di me,
tu mi hai travolto con tutti i tuoi flutti. [Pausa]
8 Hai allontanato da me i miei amici,
m’hai reso abominevole per loro.
Io sono imprigionato e non posso uscire.
9 I miei occhi si consumano di dolore;
io t’invoco ogni giorno, SIGNORE,
e tendo verso di te le mie mani.
10 Farai forse qualche miracolo per i morti?
I defunti potranno risorgere a celebrarti? [Pausa]
11 La tua bontà sarà narrata nel sepolcro?
O la tua fedeltà nel luogo della distruzione?
12 Le tue meraviglie saranno forse conosciute nelle tenebre,
e la tua giustizia, nella terra dell’oblìo?
13 Ma io grido a te, o SIGNORE,
e la mattina la mia preghiera ti viene incontro.
14 Perché, SIGNORE, respingi l’anima mia?
Perché mi nascondi il tuo volto?
15 Io sono afflitto e agonizzante fin dalla mia gioventù;
io porto il peso dei tuoi terrori e sono smarrito.
16 Il tuo sdegno mi travolge,
i tuoi terrori m’annientano,
17 mi circondano come acque tutto il giorno,
mi stringono tutti assieme.
18 Hai allontanato da me amici e conoscenti;
le tenebre sono la mia compagnia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.