The Big Black: a cavallo nei mesi del raccolto

Se partiamo dal presupposto che della Bibbia non si butta niente (che cosa ne sarebbe se avessimo l’originale ve lo lascio solo immaginare), talvolta sono i particolari che fanno la differenza, quei particolari che entrano dentro il testo, scorso soltanto nelle sue grandi linee, magari filologiche che servono, ma non sono le sole “micragnose”.

I TdG in questo sono imbattibili e si rendono simpatici, almeno a me, che talvolta lo sono più di loro “micragnoso” e sfoglio volentieri la versione web delle loro pubblicazioni, in particolare Perspicacia che si rivela spesso ottima fonte per le note particolari e particolarissime e quindi ho l’onore, credo, di migliorare un argomento a me caro: il cavallo nero, The Big Black, insomma.

Cominciamo col rileggere, cari TdG, il testo che sarà il vostro, quello della WT.

  Quando l’Agnello aprì il terzo sigillo,i sentii la terza creatura viventej dire: “Vieni!” Ed ecco, vidi un cavallo nero, e colui che lo cavalcava teneva in mano una bilancia.  E sentii come una voce in mezzo alle quattro creature viventi che diceva: “Una chenice* di grano per un denaro, e 3 chenici d’orzo per un denaro; e non sprecare* né l’olio né il vino!”

Di cose da dire ce ne sarebbero, ma a noi ne interessa una in particolare: il raccolto. Sì perché sebbene qualcuno che ha notato che quel grano; quell’orzo; quell’olio e quel vino non sono in “gemma” e neanche sono coltura, ma sono, se non deve andare sprecato, prodotto già raccolto, penso sinceramente che ci sia, però penso anche che questa nota sia sfuggita a tutti e tutti hanno collocato il fatto fuori dal tempo, cioè dal tempo del grano, dell’orzo, dell’olio e del vino immaginando un astratto contadino, se mai ne esista la scuola pittorica.

Eh no, no c’è un tempo per tutto, lo scrive la stessa Bibbia (Ec 3) e dunque tutto si colloca nei mesi, quelli tipici e la WT l’ha compreso, ma non alla luce di Rivelazione 6,5 e seguenti. Essa non ha immaginato quei mesi che però ha tracciati altrove nelle pagine di Persipicacia e lo ha scritto cosa accade nella campagna palestinese durante tutto l’anno, ma ha ignorato il fatto, ha ignorato che tutto ha un riflesso ben preciso in Riv 6.

Ecco allora che da Ziv (Iyar) si giunge a Chislev quando, nel primo mese wiki riporta una voce parzialmente erronea, quando scrive che l’etimo potrebbe risalire “ad ayyaru che in accadico significa “fiore, bocciolo”, da cui probabilmente mese dello sbocciare dei fiori”.

Ma non è così, quel boccio è si tale, ma spiga e dunque segna la mietitura, così biblica e sperata che non è solo spiga, ma boccio, cioè lo sbocciare del frutto della terra e della fatica, che si fa, in qualche modo, poesia povera, contadina ma di tanto effetto e affetto, “boccio”, appunto e non solo spiga.

Nel secondo caso, Chislev, si raccolgono le olive e  si frantoiano e non è Heshvan, come suggerisce Perspicacia sbagliando di poco, invero. Sì perché facendo come ho suggerito io, voi non solo avrete 7 mesi da Ziv a Chislev, quando il 7 è assolutamente biblico simbolicamente, per cui quando vi si presenta, cara WT, tenetene da conto perché la probabilità che siate nel giusto è alta; ma è anche importante notare come in Chislev la Bibbia  e il calendario ebraico ci ricordino il miracolo dell’olio e dunque al fatto simbolico (7 mesi) si aggiunge il e un calendario delle festività solenni che in Chislev soltanto ricorda l’olio. Non a caso -e se non fosse altro- perché il mese è quello: novembre dicembre.

Penso che adesso sappiamo qualcosa in più, caro Antonio e Renata. Qualcosina, è vero. ma converrete con me che la Bibbia è così “frugata” che, giusto per rimanere in ambiente contadino, è come se avessimo trovato un paniere di porcini in una delle fungaie più battute: Rivelazione. Insomma, siamo stati bravini o almeno così ci piace pensare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.