Creda a suo padre. A un grande, insomma

Sa Signor Gassman, Alessandro Gassman, quando scoppiò tutto, fui preso dal terrore della morte violenta: “Mi uccideranno, mi uccideranno!” gridavo dentro di me disperato e poco ci è mancato, anzi, ci hanno provato neanch’io so quante volte.

Presi l’auto e da Monte S. Maria Tiberina mi recai a Livorno, al porto con l’intenzione di fuggire, per un tragitto profetico: 235,82 km cioè 2 35 e 28, la mia media di studi, forse, se ponderata, come  si calcolava.

Nei giorni che mi rividero a Levane, ma subito dopo, vidi il capolavoro di suo padre Il sorpasso  e si gira lì, in quelle zone tra Pisa e Livorno.

Profetico anch’esso, sebbene non sappia ancora chi io sia, cioè se suo padre o l’amico imbranato e depresso. Forse sono tutti e due, ma quel film, quel percorso dice la verità_:

2 35 28 è per quei due anni aggiunti alla crocefissione “canonica” che il mio 28 è  andato a puttane tra Pisa e Livorno. Il resto è ancora da girare.

Buona giornata, anche se la mia si annuncia pessima.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.