Pergine, l’identità di luogo e di nome

valsugana

Il Valdarno non si compone solo dei comuni sinora elencati (Montevarchi, Terranuova, San Giovanni e Figline), ma annovera anche Pergine Valdarno situata a monte del lago. E’ da lì che l’Arno, attraversando una stretta gola, quella che banalmente si dice abbia ispirato Dante per la sua Valle dell’inferno, tuttora esistente come riserva naturale, si getta nella pianura valdarnese.

Questo ne faceva la fonte del lago, cioè il suo immissario. Interessante diviene allora chiedersi cosa abbia originato il toponimo “Pergine” cosa che altri, prima di noi, si sono chiesta, perché in Italia esistono due comuni soltanto con quel nome: uno è Pergine Valdarno; l’altro è Pergine Valsugana nella provincia di Trento. Proprio quest’ultimo comune offre un succinto riassunto della questione che anche gli studiosi hanno affrontata, cioè l’origine del toponimo.

Varie sono le ipotesi, ma una fra tutte diviene interessante perché ci parla di fonti, cioè di un luogo ricco di acque. La foto del post lo testimonia, ritraendo Pergine Valsugana che rispecchia fedelmente l’originale morfologia del suolo Valdarnese prima del prosciugamento del lago.

Infatti come Pergine Valsugana si pone a pochi chilometri dall’estremità del lago che si vede in foto, così Pergine Valdarno, che abbiamo scritto collocarsi a pochissimi chilometri (2 o 3 via terra, molti meno in linea d’aria) dal lago valdarnese, tanto che non a caso il comune assume l’appellativo di “Valdarno” come gli altri comuni del comprensorio.

L’identità morfologica tra il comune trentino e quello valdarnese non ci pare casuale, come non casuale è allora che abbiano lo stesso toponimo: essi si collocano nello stesso scenario in cui domina un lago molto vicino all’abitato.

E che l’acqua fosse l’elemento predominante del paesaggio è testimoniato dal rinvenimento, a Pergine Valdarno, di un’iscrizione imprecatoria contro la divinità delle acque che non crediamo essere quelle del cielo in una stagione di siccità, ma quelle che costituivano l’elemento dominante del paesaggio, cioè un grande lago e la fonte (Arno) che lo alimentava.

Due soli sono i comuni italiani che offrono il toponimo “Pergine” ed entrambi presentano la stessa morfologia, questo significa che è l’identità morfologica che ha determinato l’identità dei  toponimi, dunque il Lago del Valdarno era presente in epoca di molto, molto successiva al Pleistocenico, quando si dice e si scrive  che si sia prosciugato naturalmente, a differenza del lago di Pergine Valsugana ritratto in foto che sta lì a dirci che forse abbiamo ragione.

Cartina di Pergine Valdarno

Cartina di Pergine Valsugana

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.