I sette re di Babilonia

babiloniaSulla scorta del post precedente, dedicheremo alle 7 occorrenze neo-testamentarie di “Sion” un altro post, breve, è vero, ma di grande effetto perché si occuperà dei sette monti o re in cui è assisa Babilonia, quando il capitolo 17,8-11 di Apocalisse che li descrive segna la sua caduta. Leggiamo il passo, certamente famoso

La bestia che hai vista era, e non è; essa deve salire dall’abisso e andare in perdizione. Gli abitanti della terra, i cui nomi non sono stati scritti nel libro della vita fin dalla creazione del mondo, si meraviglieranno vedendo la bestia perché era, e non è, e verrà di nuovo. 9 Qui occorre una mente che abbia intelligenza. Le sette teste sono sette monti sui quali la donna siede. Sono anche sette re: 10 cinque sono caduti, uno è, l’altro non è ancora venuto; e quando sarà venuto, dovrà durare poco. 11 E la bestia che era, e non è, è anch’essa un ottavo re, viene dai sette, e se ne va in perdizione.

Alla luce delle 7 occorrenze neo testamentarie di Sion, descritte nel post precedente, viene spontaneo associare quei “sette re” del passo ai sette regni assoluti che si susseguono sul trono di Gerusalemme da Manasse a Sedecia (la tavola in calce li elenca in ordine).

Adesso non rimane che indagarli alla luce del testo citato rispettandone la sequenza e notare che essa descrive quanto in realtà accaduto agli ultimi monarchi gerosolomitani comprendendo anche Ezechia che, sebbene re sincrono e dunque non propriamente assoluto, poichè il suo accesso al trono fu fissato con il terzo anno di regno di Osea re di Israele, egli dopo la caduta di Samaria nel 638 a.C. regna come sovrano assoluto, entrando a far parte di quel segmento di regni che da lui in poi si succederanno fino alla caduta di Gerusalemme.

Ezechia è regno interlocutorio, quindi, compreso tra i regni sincroni e assoluti facendo parte di entrambi, creando così quell’ambiguità che si riflette anche nel testo di Ap 17,11 che infatti ci parla di un “ottavo” re che fa però parte anche “dei sette”.

Dunque il conto dei monti e dei re che si succederanno secondo lo schema di Giovanni annovera anche Ezechia che ne risulta il primo, ed è così che:

cinque son caduti, cioè Ezechia, Manasse, Amon, Giosia, Joakaz

uno è cioè Joakim

l’altro non è ancora venuto; e quando sarà venuto, dovrà durare poco cioè Joakin

mentre l’ottavo, ma che è anche uno dei sette risulta essere Sedecia che infatti è “uno dei sette” perchè fa parte dei 7 regnanti assoluti, ma è anche l’ottavo re partendo da Ezechia, re sincrono secondo l’accesso al trono, ma assoluto nell’esercizio dei suoi poteri per gran parte del regno.

La tavola in calce vi aiuterà a comprendere lo schema, per cui adesso merita sottolineare che forse per questo  motivo il Nuovo Testamento focalizza l’attenzione sui 7 regni di Sion che si sono succeduti da Manasse in poi, cioè perchè Apocalisse ne ripete profeticamente lo schema e la cronologia.

Stando così le cose tutto ciò forse spiegherebbe come mai le occorrenze di Sion nei Vangeli siano 7, spiegherebbe cioè perché esse coincidano esattamente con i regni di Sion dell’ultimo periodo dinastico. E’ il quadro profetico che essi esprimono che doveva emergere ed emerge nell’Apocalisse di Giovanni che mette a frutto un particolare momento storico di Gerusalemme per introdurre la profezia della caduta di Babilonia, seduta su sette monti o, forse, governata da sette re, in entrambi i casi perfettamente coincidenti nel numero e nella cronologia con i regni di Sion pre-esilici, cioè precedenti la caduta di Gerusalemme che appare metafora della caduta di Babilonia aprendo a un esilio eterno che appare un tuffo nel mare perchè “così, con violenza, sarà precipitata Babilonia, la gran città, e non sarà più trovata” (Ap 18,21).

 

EZECHIA (644-615)

CINQUE SON CADUTI

MANASSE (615-560)
AMON (560-558)
GIOSIA (558-527)
JOAKAZ (527-527)
JOAKIM (527-516)

UNO È

JOAKIN (516-516)

L’ALTRO NON È ANCORA VENUTO; E QUANDO SARÀ VENUTO, DOVRÀ DURARE POCO

SEDECIA (516-505)

E LA BESTIA CHE ERA, E NON È, È ANCH’ESSA UN OTTAVO RE, VIENE DAI SETTE

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.