Gerico, dal crollo di una città alla nascita di un regno

gericoSto leggendo con molto profitto Antico Testamento. Introduzione di Jean Louis Ska in edizione kindle e mi sono imbattuto su un passo curioso: Gerico e la sua caduta al suono delle trombe.

Sebbene l’autore si adegui alle ultime scoperte secondo le quali

Gerico non cadde, come scritto nella Bibbia, al suono delle trombe di Giosue’. L’importante scoperta -apprende l’Adnkronos- si deve ad una missione archeologica italo-palestinese, costituita da archeologi del Dipartimento di Scienze dell’Antichita’ dell’Universita’ ”La Sapienza” di Roma e dal neonato Dipartimento delle Antichita’ di Palestina, che si trova tuttora sui luoghi dello scavo.

Le mura di Gerico, secondo il racconto biblico (Giosue’, 6, 1-27), caddero dopo che Giosue’ fece suonare le trombe consentendo agli isrealiti di distruggere la citta’ e di impossessarsi della Palestina. La missione ha rilevato, invece, che al tempo in cui il narratore biblico colloca gli eventi, XIII sec. avanti Cristo, la citta’ non esisteva piu’ da almeno tre secoli.

La scoperta e’ di particolare interesse poiche’ contraddice nettamente la posizione tradizionale dell’archeologia biblica, orientata a dimostrare sul terreno, ed a giustificare, l’occupazione israeliana della Palestina con quel lontano evento. Probabilmente le rovine grandiose delle mura di Gerico impressionarono il narratore biblico tanto che le utilizzo’ per storicizzare e localizzare la tradizione orale della conquista israelitica. (Adnkronos)

Nonostante questo, sebbene anche Ska ci dica che le sue mura erano già in rovina, per cui non ci fu nessuna battaglia, egli scrive una cosa molto interessante quando afferma che la vittoria, se mai c’è stata, fu sacerdotale perchè “la strategia è più liturgica che militare”, cioè dovuta ai sacerdoti che suonano le trombe.

Dunque, al di là della rilevanza storica del fatto, la classe sacerdotale è presentata dal testo biblico come colei che impone Israele sui nemici, su Gerico, tanto che viene quasi da pensare che la rovina delle mura sino alle fondamenta, getti le basi per la classe sacerdotale stessa a cui è conferito un ruolo ben più importante di quello sino ad allora ricoperto.

Alla luce di tutto questo, e se in possesso dell’esatta cronologia che descrive la tempistica del primo tempio, mi pare davvero curioso -intendo dire quasi una conferma- che la ghematria di Ιερικω (Gerico), qualora si scelga il lemma originale che non è Ἰεριχὼ, ma Ιερικω conduca a 945, perchè il 945 a.C. fu l’anno in cui secondo noi si gettarono le fondamenta del tempio stesso, cioè il quarto anno di regno di Salomone (1Re 6,1).

L’averci la ghematria condotto all’anno delle fondamenta del primo tempio non fa altro che confermare la lettura di Ska che ha visto sin da subito “una strategia liturgica” che, rimanendo nell’esegesi proposta dal libro di Ska, appartiene a Jahvè di cui i sacerdoti altro non furono che strumento, come strumento di quest’ultimi furono le trombe (7 come 7 sono quelle di Apocalisse) che introdussero Jahvè nella storia fondando, con il crollo delle mura di Gerico, il tempio e l’intera classe sacerdotale, cioè la storia di un Israele istituzionale, non più nomade o peregrinate nel deserto, ma stanziale in quella Terra promessa che dopo Gerico diviene Stato o regno, se preferite.

Interessante allora sarebbe conoscere con precisione quando Gerico fu conquistata, perchè non si trattò solo di una “vittoria liturgica”, essa segna un prima e un dopo, perchè nacque il regno, tant’è che quella stessa vittoria non pone al centro un condottiero, ma Dio e il suo tempio, quegli stessi che caratterizzeranno l’intera dinastia davidica dal 945 a.C. al 505 a.C., cioè dalla fondazione del tempio fino alla sua distruzione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.