Betlemme, la nurseries biblica

Nei Vangeli si legge che Giuseppe apparteneva alla casa di Davide per questo si reca a Betlemme. Fu il censimento universale dell’impero che lo costrinse ad andarci. Questo su un piano storico, ma siamo certi che non ci fosse in ciò anche un piano divino?

Niente più della ghematria lo rivelerebbe perchè essa riassume con i numeri più di quello che le parole potrebbero esprimere, trattandosi  di evidenza e proprio per questo il post sarà brevissimo, evidenziando subito come la ghematria di בֵּ ית~לָ חֶ ם (Betlemme) in ebraico sia 490.

Molte volte ne abbiamo parlato di quel 490 ghematria anche di κλείς Δαυίδ (chiave di Davide) cioè quella che collega il Nuovo all’Antico Testamento facendo capo all’anno di nascita di Gesù, cioè il 15 a.C. che conduce sottratti 490 al 505 a.C. e di lì al primo anno di regno di Davide il 989 a.C. (Mt 1,17), facendo però prima tappa al ricalcolo dei regni di Giuda che offrono un regno di 484 anni e 6 mesi (l’argomento sarebbe così vasto che includerebbe anche la genealogia lucana).

Troppo lungo sarebbe ricapitolare tutto, meglio allora affidarsi all’evidenza ghematrica che vuole sempre due valori eguali in relazione. Allora metteremo in relazione anche un altro lemma greco che ha un valore di 490, cioè υἱοὶ (figli), tanto che come Maria a Betlemme ebbe il Figlio, forse quel pellegrinaggio di cui parlavamo ieri sulle orme di Maria, cioè da Nazaret a Betlemme, potrebbe esso stesso partorirne, dando una chanche alle emoraisse del nostro tempo che come lei hanno speso tutti i loro averi peggiorando addirittura la malattia (Mc 5,25).

Insomma se Betlemme su un piano storico ci parla di un censimento, su quello divino, cioè ghematrico, ci parla di un piano e di un figlio atteso e promesso, quello stesso e spesso promesso e disatteso dalla scienza che può molto, ma non i miracoli, sempre offerti gratis a differenza dei miraggi.

Un grazie ai dottori, ma solo a quelli che come Luca, medico lui stesso, sanno fare un passo indietro quando richiesto e onestamente riportano il fatto (Lc 8,43).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.