L’ερρησία e i maledizionari

eresiaC’è un sostantivo fuori luogo e fuori tempo, oggi, ed è eresia. In un mondo senza dottrina sono scomparse le eresie, cioè i gravissimi errori dottrinali. Parlarne significa quasi esporsi al ridicolo, perchè se il mondo nega Dio, immaginiamoci cosa ne è delle eresie, dottrine fallaci poggiate sul nulla.

Tuttavia ancora lo incontriamo, incontriamo le eresie se non altro nei dizionari e nel nostro linguaggio e qualche volta fanno capolino anche dal magistero della chiesa sedicente depositaria della “sana dottrina” (2Ti 4,3). Insomma è quasi da folli credere alle eresie, ma noi lo siamo folli e siamo quindi liberi di crederci, anzi, di viverle, con quel che ne consegue.

Il caso che vorrei proporvi parte dall’etimologia del sostantivo “eresia” di cui wiki ne dà una spiegazione che mi lascia perplesso: essa deriva dal verbo αἱρέω che significa, in buona sostanza, “scegliere”.

Il fatto però che stiamo parlando di un errore dottrinale consiglierebbe,però,  qualche radice che faccia riferimento all’errore, perchè l’eresia è errore. Ecco che mi viene in mente il sostantivo παρρησία che significa “dire la verità”, per cui il suo contrario non può che essere “propagare la menzogna”, cioè l’eresia.

In questo senso παρρησία ci viene incontro perchè se togliamo il primo elemento del sostantivo otteniamo  facilmente ερρησία che però mi pare che i dizionari (certamente non il mio) e il web non conoscano, tanto che, lo abbiamo detto, “eresia” discende da αἱρέω, come riporta wiki.

Nell’incertezza ci rivolgiamo di nuovo alla ghematria quasi sempre capace di far luce negli angoli bui di una lingua, specie nel suo passato remoto e così ne calcoliamo il valore di quel ερρησία, conservato quasi intatto nell’italiano “errore”, che è  424 il quale, ridotto a un calendario, fu il 424 a.C., primo anno di regno di Dario II.

Non so se sia il caso o la verità a proporcelo, tuttavia fu un anno fondamentale nella cronologia biblica, perchè discilipina l’intera cronologia del secondo e primo tempio. Infatti, seguendo Esd 6,15, abbiamo che nel suo “sesto anno” di regno, cioè il 418 a.C., Dario assistè alla dedicazione del secondo tempio.

Da quel 418 a.C., inoltre, è possibile, grazie a Giovanni 2,20 e i 46 anni indicati, risalire fino al settimo anno di regno di Artaserse, cioè il 464 a.C., quando rientra Esdra proprio con il compito di restaurare il culto (Esd 7,7-8).

Infine, da quel 464 a.C., si sommano i 480 anni indicati dal Seder Olam Rabbath, per ottenere il quarto anno di Salomone, quando cioè si gettarono le fondamenta del primo (945/944 a.C.).

Come potete vedere, il primo anno di regno di Dario II fa luce sull’intera cronologia legata al primo e secondo tempio, per questo abbiamo scritto che è fondamentale; ma non solo: egli fa luce pure sulla dibattuta questione del primo anno di regno di Artaserse, se il 464 a.C. fu il suo settimo anno di regno.

Come fa luce sull’ancora più complicata questione del primo anno di regno di Davide che sfugge a tutti tranne che a noi, perchè se il 945/944 a.C., rintracciabile grazie al Seder e i suoi 480 tra primo e secondo tempio (464+480=944), fu il quarto anno di regno di Salomone è un gioco da ragazzi ottenere il primo anno di regno di Davide, se Salomone, come scrive la Bibbia, ha regnato 40 anni e Davide pure.

Ecco, tutto questo si cela dietro il primo anno di regno di Dario II che fu un anno fondamentale per la cronologia biblica, tanto da descriverlo, esso sì, come l’anno della “sana dottrina” sebbene emerga dalla ghematria di ερρησία.

Alla luce di questo ti chiedi come possa l’ερρησία partorire la verità o come possa essere la verità eresia e l’unico modo che hai per spiegarti il tutto è che la menzogna sia magistero e che abbia resa la verità menzogna, cioè eresia.

Poi fai un passo più in là con la memoria e ti ricordi la strana ghematria di Mossad se lo scrivi Μοσσαδ che è 515, quando il 515 a.C. è proprio l’anno in cui il magistero indica la dedicazione del secondo tempio, perchè tutto il mondo accademico conosce quella data e solo tu ne hai offerta un’altra, cioè il 419/418 a.C. essendo addirittura 419 ghematria greca di Davide, eretico pure lui, a quanto pare.

Adesso tiri le fila: ci sono due date per la dedicazione del secondo tempio: il tuo 419/418 a.C. e il 515 a.C.: la prima è eresia; la seconda Mossad. Che significa? Mica vorrà dire che la verità è eresia perchè così vuole il Mossad? Che non è la CIA o il KGB, ma il servizo segreto israeliano e noi non a caso ci stiamo occupando di cronologia biblica.

Perbacco, se con la tua ricerca vai incontro ai guai mica è un caso: qui si toccano i fili dell’alta tensione e c’è pericolo addirittura di morte! Ecco forse perchè i dizionari e il web non conoscono l’etimologia di “eresia” : l’hanno cancellata dai dizionari e con essa la verità per far posto alla grande menzogna con i metodi consoni a un servizio segreto: il Mossad che, a quanto si dice, non è nè cristiano, tanto meno battezzato come lo sei tu, ma su questo e per questo il magistero eretico passa sopra.

Adesso gli studenti, specie quelli di IV ginnasio, sanno con cosa hanno a che fare quando sfogliano i loro costosissimi dizionari. Sanno che non valgono una cicca, perchè non solo riportano lemmi scritti nella forma non originale, ma addirittura li fanno sparire quei lemmi, in ossequio a un’ερρησία magisteriale che spreme i genitori, inganna i figli e scomunica la verità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.