Dizionari del mondo

dizionarioLa sorte toccata a Gesù si riassume nella locuzione “oltre al danno (croce) la beffa” perchè sebbene il titulus crucis Lo indicasse re, alla storia ci è passato con il nome proprio storpiato, tanto che tutti lo conoscono per Ιησους ma in realtà si chiamava Ιησουσ.

Qualcuno potrebbe pensare che è roba di poco conto un sigma o uno stigma finali, ma non si renderebbe conto che salta tutto il calcolo ghematrico, in particolare quel 888 che la sa lunga tanto che i metri che separavano Gesù dalla barca con gli apostoli sono appunto 888.

Questo ciò che è toccato in sorte a Gesù, ma che ne è del suo eterno avversario? Che ne è del diavolo, satana, anticristo insomma chiamatelo un po’ come vi pare, ma tanto la miglior definizione la dà Giovanni: “mondo”.

In questa parola l’apostolo racchiude tutto il male, da Genesi fino al combattimento escatologico, ma più sinteticamente potremmo parlare dei sette vizi capitali che esso racchiude.

Stando ai dizionari κοσμος non ha una valenza ghematrica perchè il calcolo si perde nel nulla, ma noi abbiamo visto con Ιησουσ che quei sostantivi che hanno uno stigma finale spesso in origine, cioè prima della contraffazione, avevano un sigma e così noi lo leggeremo, cioè κοσμοσ che ha ben altro valore ghematrico: 600.

Valore altamente evocativo se consideriamo il 666 apocalittico, in cui 600 (chi) rappresenta satana; 60 (csi) la bestia e 6 (stigma) il falso profeta. Dunque quel 600 di κοσμοσ tira in ballo direttamente satana “principe di questo mondo” (Gv 12,31) e dunque la lettura ghematrica non solo ha stabilito una precisa relazione matematica tra satana e il “mondo” giovanneo, ma ha anche ristabilito il lemma originale che non è κοσμος, ma κοσμοσ che si aggiunge alla già lunga, sebbene provvisoria, lista che abbiamo stilata sui falsi che circolano nei dizionari.

Non è ancora il momento per attribuire le responsabilità, mentre lo è per cominciare, partendo dai banchi di scuola, a riportare la bellissima lingua greca al suo splendore e rango di lingua di Dio che con i numeri ha saputo esprimere concetti altrimenti vaghi e sin troppo complicati.

Sin da ora non consigliamo il cancelletto, ma la penna affinchè dove si trovi scritto epsilon per una eta; theta per una tau; una ni per uno stigma; omicron per un’omega; uno stigma per un sigma e viceversa, si corregga e vedrete che in men che non si dica riscriveremo un vocabolario.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.