Le sorgenti del ’68

68Quando ho scritto che il ’68 nasce in Germania ho dovuto ricredermi nel profondo, perchè ho sempre detestato quel movimento troppo distante dal mio essere. Eppure le sue origini sono lì in Germania, la quieta Germania negli anni della contestazione.

Gli studiosi del movimento, a cui Apocalisse ha dato nobiltà, sapranno certamente rintracciare la sua fonte che non è, a mio parere, nella grande idea di un singolo, ma nelle lacrime amare di un intero  popolo.

La rivolta contro l’autorità che contraddistinse il ’68 non poteva che nascere in Germania, laddove un popolo era uscito distrutto dalla Seconda guerra mondiale a cui si aggiunse il crimine per eccellenza stando alla storia attuale: la shoah.

Quella cambiale di popolo assassino che i tedeschi si ritrovarono a pagare e che pagano tuttora, li ha stravolti nel profondo. La loro fiducia nell’autorità, sia pure nella sua versione autoritaristica, che aveva partorito il fuhrer si era rivelata la più grande e tragica delle illusioni.

Un intero popolo che aveva persa la fiducia in se stesso concepì la rivolta proprio contro il concetto di autorità, di leader, di fuhrer. Le silenziose lacrime di una nazione costituirono la fonte del vorticoso fiume della contestazione che divenne rapido e impetuoso altrove, ma non in Germania sebbene lo avesse partorito.

Qui è la dinamica descritta da Apocalisse che ci viene in aiuto: quando esce il cavallo verde di Tiatira (Germania) lo “seguono gli inferi” e non a caso quindi il Sessantotto divenne movimento di contestazione in America (Sardi, Inghilterra, mondo anglosassone) costringendo un governo, quello americano, a una delle sue più cocenti sconfitte militari: il Vietnam.

Non sono un esperto del movimento, ma penso ugualmente che il ’68 sia veramente il cavallo verde che esce in Tiatira, come scrive Apocalisse. Per quanto posso, se posso, consiglierei gli studiosi di cercarlo nel volto dei tedeschi, in particolare gli occhi, perchè le loro silenziose lacrime amare hanno dato origine al più vorticoso fiume della storia contemporanea.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.