Ιλοτος, una Scrittura schiava

L’argomento del post è in sè molto semplice e applica la regola ghematrica per cui se due valori sono eguali essi sono in relazione. Tuttavia dobbiamo assolutamente premettere che il lemma che useremo non esiste in greco, sebbene l’italiano, che deve molto al greco, lo abbia conservato quasi intatto.

Parliamo del sostantivo “ilota” che definisce la classe più bassa degli schiavi nella società greca, spartana in particolare. Ho fatto una ricerca nel greco classico ma il termine compare sotto altre voci, per cui credo che ci possiamo appellare alla legge delle aree laterali che disciplina l’evoluzione di una lingua.

Secondo tale legge un termine si conserva meglio laddove ha fatto il suo ingresso tardivamente ed è forse per questo motivo che il greco l’ha perduto mentre l’italiano l’ha conservato. A meno che non sia stato fatto sparire dai dizionari perchè riassume il legame fortissimo tra Gesù e gli ultimi, di cui gli iloti erano la classe più infima.

Detto questo non rimane che ricordare che il valore ghematrico 486 lo avevamo già incontrato per πατήρ; υἱός; πέτρα; mentre adesso lo  propone ιλοτος stringendo una relazione, già fortissima, tra Gesù (υἱός) e gli ultimissimi che viene a liberare, come infatti testimonia la lettura di Isaia 61,1 nella sinagoga di Nazaret (Lc 4,18), in cui proclama la libertà ai prigionieri e dunque in senso lato agli schiavi tutti.

Di per sè il post potrebbe esaurirsi qui, perchè ha già evidenziato la relazione non casuale tra Gesù e coloro che sono schiavi, del peccato dice la Scrittura, ma in realtà del demonio che usa il peccato per rendere in schiavitù.

Rimane forse da dire, però, che il caso di ιλοτος è inquietante, se corretto (chi ha più strumenti e preparazione di me faccia una ricerca) perchè testimonierebbe una falsificazione profonda del greco scritturale, mirata alla totale incomprensione dell’intera chiave ghematrica, che abbiamo vista capace di far luce in ambiti fondamentali che danno ragione della storia, come nel caso dei catari.

Con ιλοτος si è colpito non solo il lessico, ma libertà di tutti noi, schiavi di una Scrittura incatenata a una menzogna che non risparmiato neppure il lessico oltre ai contenuti che esso rivelerebbe grazie alla ghematria.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.