Una Sacra Famiglia che dà i numeri

sacraSono, con questo, tre post che derivano dalla locuzione latina nomen omen, quando essa significa che il nome è un presagio. Il primo lo abbiamo dedicato a S.Pietro e Paolo; il secondo a Elisabetta e Giovanni,  dandogli una lettura attuale, sebbene quella evangelica sia semplicissima a capirsi, trattandosi del primo anno di regno Giosia, che si ottiene dalla ghematria greca di Elisabetta e Giovanni, per cui come inizia il regno del grande riformatore Giosia, così inizia la predicazione del Battista, anch’egli grande riformatore.

Da ultimo ci occuperemo di Giuseppe e Maria, genitori di Gesù, il cui nome proprio greco è Ἰοσεφ e Μαριά. Come vedete siamo ricorsi di nuovo alla ricerca del lemma originale, certi oltre ogni ragionevole dubbio, che il lessico greco dei Vangeli sia stato volutamente stravolto per distruggere il messaggio ghematrico, cioè la voce di Dio.

Come vedrete tra un po’, Maria è quella che ha pagato il prezzo più alto, più alto dello stesso Gesù, a cui hanno solo scambiato un sigma per uno stigma finale. Maria invece ne è uscita stravolta con l’aggiunta di una mi finale, come se su di essa si fosse scatenata l’ira satanica, perchè da sempre Ella è quella che odia di più. E infatti il completo stravolgimento del nome lo testimonia.

La somma di Ἰοσεφ e Μαριά dà un totale di 937 che noi interpreteremo come al solito come 937 a.C., collocandolo quindi in una cronologia biblica che segna, stando alla nostra tavola cronologica, la dedicazione del tempio salomonico, avvenuta nell’anno 938/937 a.C..

Chiunque capisce che non è un caso che dall’unione di Giuseppe e Maria nasca Gesù nuovo tempio, anzi, come suggerisce Giovanni in alcuni suoi passi (vedi Gv  2,20), nuovo ναός cioè nuovo Sancta Sanctorum.

Alla luce di tutto ciò l’ambito teologico apre orizzonti sconfinati, vuoi perchè c’è in ballo lo stesso Gesù, ma ancor più perchè Maria si colloca in quel nuovo ναός aprendone letteralmente l’accesso. Numquam satis si dice di Lei, come si dice di Lei ad Jesum per Mariam ed è vero.

Lascio la parola agli altri, in particolare ai teologi che certamente saranno far tesoro di questa bellissima nota ghematrica che ci parla di Giuseppe, Maria e Gesù, una Sacra Famiglia che, perdonatemi la battuta, dà i numeri.

Ps: nomen omen è vero per Pietro e Paolo; vero per Giuseppe e Maria e dunque è vero anche per Elisabetta e Giovanni. Gran lingua il latino, come diceva un mio caro professore che mi ha introdotto nella lingua; è lapidario, ma proprio per questo terribile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.