Terafim, dall’ebraico al greco passando per un’unica immagine

terafimCi siamo occupati dell’immagine della bestia in tre post (questo, questo e questo), ma l’argomento non si conclude, sebbene già si avvalga d’informazioni uniche e importanti, perchè hanno saputo collocare quell’immagine in un contesto reale, ben lontano dal simbolo: il Battistero di Padova.

Abbiamo anche visto che quell’immagine non ha in  εἰκών il lemma greco originario, ma in ειχον e su quella scia vogliamo di nuovo affrontare l’argomento, perchè “immagine” compare anche come terafim se stiamo al lemma ebraico di התרפים (immagine/terafim)

Lo riporteremo scritto in greco terafim, ma con le dovute varianti che ripropongano l’originale senza stravolgere la parola, ma solo ricorrendo ai necessari aggiustamenti che, ne siamo certi, conducono all’originale. E’ così che θεραφιμ diviene o θερααφιμ o θηραφιμ dando luogo a due letture ghematriche diverse ma facenti parte di un unica radice: l’immagine della bestia di cui ci parla Apocalisse.

Il primo lemma che abbiamo ricavato giocando solo un po’ con le vocali è θερααφιμ e il suo valore ghematrico è 666 e sin da subito è chiaro che faccia riferimento al marchio di quella stessa bestia di cui è stata eretta l’immagine stando a Ap 13,14.

La seconda parola che si ottiene giocando con le lettere è θηραφιμ e il suo valore ghematrico è 668 che noi collocheremo storicamente nel 668 d.C., anno della morte di Costante II che già conosciamo come “la bestia che sale dal mare” oggetto di un nostro precedente post che scioglieva la ξ (csi) greca secondo il dialetto ionico in σκ  (sigma cappa) permettendo, dopo aver intercalato l’alfa e l’omega (Ap 1,8) tra le consonanti che formano il 666, cioè χξς (chi, csi e stigma), di formare χαςσκως-χασχω-χαινω (cascos-casco-caino) cioè il nome e numero d’uomo (Caino) di cui ci parla Apocalisse 13,18 tanto che quel 666 è sì il marchio della bestia, ma ancor più lo è di Caino, richiamandone la drammatica vicenda.

Poi abbiamo anche scritto che la bestia “sale dal mare” (è importante notarlo), cioè dall’Oriente cristiano, ed è lì che dobbiamo cercarla, cioè nel mondo bizantino del 668 d.C. rappresentato dalla Chiesa di Smirne (il mare secondo gli elementi naturali citati da Apocalisse considerati dal nostro schema) e infatti Costante II , imperatore bizantino, fu ribattezzato Caino dal popolo perchè aveva ucciso suo fratello, morendo a sua volta nel 668 d.C., quando 668 è la ghematria di θηραφιμ (immagine, in questo caso della bestia, come sappiamo).

Dunque l’aver giocato con le parole che compongono  θερααφιμ o θηραφιμ ci ha condotti per due volte laddove l’immagine della bestia doveva condurci, cioè alla bestia stessa, in particolare al suo marchio (666) e al suo nome (Caino, Costante II) e a tutto questo si aggiunge che ειχον (immagine, (Ap 13,14 e התרפים (immagine/terafim) non solo hanno un identico valore ghematrico (735), ma quell’immagine, quel terafim conduce direttamente e senza ombra di dubbio di nuovo alla bestia se riportiamo il lemma greco corretto, cioè al suo numero (666) e al suo nome (Caino, Costante II).

Se sono stato chiaro sarà la stessa logica, unita alla buona fede, a escludere dal vostro giudizio il caso, come non è un caso il bellissimo gioco ghematrico che ruota attorno alla vita di Giusto de Menabuoi, autore dell’immagine della bestia, sia in fondo arte; mentre quello sopra esposto storia (Costante II).

Ps: il mio computer, da sempre, è spiato in ogni suo singolo movimento. Non mi preoccupo per me, ma per voi che potreste fare una scelta scellerata, impedendomi, tra l’altro di dare luogo a tutte le denunce necessarie al momento opportuno e affidare dei delinquenti, farabutti, assassini a chi di dovere

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.