14 65, la ghematria oltre il DNA

giovanni-forumLa dicotomia storica evidenziata negli ultimi post ci parla di un 33 d.C. e di un 35 d.C. La differenza risicata non ci autorizza assolutamente ad approssimare, perchè quei due anni faranno la storia. Essi riassumono l’abisso che separa “il figlio della perdizione” e “l’eletto di Dio“; l’apostasia dalla fedeltà; la chiesa di Dio da quella di satana.

Mi pare di poter scrivere che attorno a questo blog si sia consumata una battaglia, affermazione giustificata dal fatto che io per primo ho denunciato non tanto un tentativo di plagio (quello è il rischio solito per chi frequenta e usa il web), ma addirittura la sistematica violazione dell’amministrazione del blog, tanto che a suo tempo feci nome e cognome del burattino che compariva addirittura nei link interni, quelli cioè che solo e soltanto io come amministratore posso usare.

Questo rende ancora più ampia la dicotomia sopra illustrata, tanto che possiamo parlare, dapprima, di due autori e in seguito di due chiese: una vera, l’altra posticcia e frutto di rapina.

Particolare interesse desta in me l’idea delle due chiese, l’originale e la falsa, che noi immaginiamo scritta con il sostantivo del greco neo testamentario, cioè συναγωγή (sinagoga) che in alcuni versetti ha proprio l’accezione di “Chiesa”, specie nell’apocalisse di Giovanni (Ap 2,9).

Parlavamo di quella che forse è stata un’aspra battaglia per l’attribuzione non tanto dei meriti (quello compete a Dio), quanto della paternità di quell’υἱός (Figlio) che popolerà quella stessa Chiesa radunandone i fedeli, a differenza dell’altra chiesa che invece ha radunato gli apostati.

Bell’impresa stabilire una paternità, perchè anche in questo caso i test del DNA si prestano a mille sfumature sulle quali l’accusa e la difesa giocano tutte le loro carte -e magari così è stato.

Ben diversa è la ghematria che spesso in un sol colpo -e infallibile- sa non solo attribuire una paternità, ma anche edificare una Chiesa sulla parola dell’uno o dell’altro dei padri putativi o autori, come in questo caso.

Infatti il calcolo ghematrico di συναγωγή (sinagoga/chiesa) offre la possibiità di fare chiarezza o, al minimo, di contribuire a farla, qualora l’indagine umana abbia già fatto il suo corso.

Il valore ghematrico di συναγωγή è 1465, cifra che se scomposta offre un 14 e un 65 assolutamente da prendere in considerazione, vuoi perchè 14 sono le generazioni matteane, fulcro dell’impianto cronologico del blog (esse collegano il Nuovo all’Antico Testamento); vuoi perchè sempre esse sono la base di calcolo per la ghematria greca di “Chiave di Davide” il cui possesso apre le porte di una delle due chiese, per cui il possessore di quelle chiavi ne è il titolare.

Diversamente il 65 che emerge dalla ghematria di συναγωγή potrebbe benissimo esserci d’aiuto se non addirittura indicare il proprietario di quella stessa “chiave di Davide” tanto contesa.

Il caso vuole che il ’65 sia il mio anno di nascita e questo ci autorizza prosaicamente a pensare (se scrivessi provare qualcuno storcerebbe il naso) che ho fatto tutto io e quella chiave è in mio possesso, tanto che quando ho chiuso nessuno ha aperto e quando ho aperto nessuno ha chiuso, destinando l’altro autore a violente spallate, perchè la violenza non è solo la principale risorsa degli imbecilli, ma anche dei farabutti e dei ladri.

Ecco, adesso che anche la ghematria conferma che ho fatto tutto io spaccandomi la schiena, posso pubblicare la mia brutta e arcigna faccia, terrore dei fanciulli, delle donne e più ancora degl’imbecilli.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.