Dall’erezione della Dimora a Noè: l’anno di nascita del Patriarca

noèIl calcolo ghematrico di θυρωρός (guardiano) ci ha permesso di stabilire l’anno di nascita di Mosè (1485 a.C.), ma crediamo sia possibile anche stabilire l’anno di nascita di un altro patriarca: Noè. Non sarà la ghematria, quanto i calcoli già presenti in Genesi, quelli riferiti da 1Re 6,1 e quelli suggeriti dal Seder Olam Rabbath a permetterlo.

Nel primo caso metteremo a frutto Gn 7,6 e i 600 anni che passano dal diluvio all’anno di nascita di Noè; nel secondo quelli presenti in 1Re (480 anni dal primo tempio all’esodo); nel terzo utilizzeremo quello che appare essere una precisa unità di misura cronologica offerta dal Seder e dai 1Re, cioè 480 anni, come abbiamo visto nel post dedicato all’albero della vita, in cui è stato possibile, grazie ad essi, tracciare una precisissima cronologia che parte dall’esodo (1425 a.C.) e termina con Gesù ἀρχόμενος (15 d.C.).

Prima di addentrarci nei calcoli dobbiamo stabilire un rapporto tra l’erezione della Dimora nel deserto, che conteneva l’Arca dell’alleanza, e l’Arca costruita da Noè. Lo faremo citando le riflessioni importantissime (la citazione deve essere assolutamente letta stabilendo un parallelismo tra Mosè e Noè) di R. Tadiello il quale sostiene che

Il comando di costruire l’arca viene preceduto nel discorso divino dalla costatazione della fine di «ogni carne» a motivo della violenza che riempie la terra (v 6,13). Esso così appare come pura azione di grazia da parte di Dio. Sono le stesse parole divine che descrivono la costruzione dell’arca: «Fatti un’arca di legno di cipresso» (6,14). Il termine ebraico per «arca», tēḇâ, ha un significato incerto; si ipotizza una derivazione dal vocabolo egiziano dbȝt, «cesta», «scatola» o «sarcofago», oppure si fa riferimento ai testi di Ebla dove c’è un termine affine tiba, presente in espressioni del tipo ti-ba-ti-il-li, «arche degli dei», oppure ia-ti-baKI «Ya è l’arca». Il vocabolo ricorre solo in Es 2,3.5 dove designa la cesta nella quale è posto il piccolo Mosè per sarvarlo dalle acque dopo il decreto infanticida del faraone. In questo modo il racconto della nascita di Mosè in Esodo intende stabilire un parallelo tra Mosè e Noè; Mosè salverà il suo popolo dalle acque così come Noè ha salvato l’umanità dal diluvio.

Dell’arca al v. 15 Dio dà le misure: 135 x 22 x 13 metri, calcolando che un cubito è circa 45 centimetri. È volutamente una misura esorbitante. L’arca appare così dieci volte più lunga della «dimora» divina che Mosè costruirà nel deserto e che verrà descritta in Es 26,15-16. Ogni piano dell’arca è alto dieci cubiti, proprio come l’altezza della «dimora» nel deserto. Nota interessante è che la traduzione greca della Settanta utilizza per rendere l’ebraico tēḇâ il termine greco kibōtos, che nel complesso di Esodo-Levico-Numeri indica in genere proprio l’arca dell’alleanza presente all’interno della «dimora». In questo modo le parole divine vogliono suggerirci che l’arca è qualcosa di più di una nave; è una sorta di immagine galleggiante dell’arca dell’alleanza collocata nel santuario, il luogo per eccellenza nel quale Dio si rende presente. Il racconto è costruito in modo tale da alludere a qualcosa che ancora deve venire, il santuario. L’arca di Noè è segno della presenza del Dio d’Israele che salva l’uomo in un cammino difficile, come nel caso del popolo nel deserto 2.

Se risulta chiaro il parallelo tra Mosè e Noè e tra l’Arca dell’alleanza e l’Arca risulteranno chiari anche i conti che intendono collegare l’anno dell’erezione della Dimora nel deserto  all’anno in cui nacque colui che costruì l’Arca prima del diluvio.

Abbiamo visto qui che l’erezione della Dimora avvenne nel 1423 a.C., cioè il secondo anno dell’esodo, per cui non rimane che vedere quando avvenne il diluvio precisamente, perchè Gn 7,6 ci dice soltanto che avvenne nel seicentesimo anno di Noè e i calcoli a tal proposito sono molti e  a seconda dei manoscritti.

Noi assumeremo uno dei possibili grazie alla Settanta che indica il 2262 AM (Anno Mundi, che noi datiamo nel 3923 a.C. quindi il diluvio avvenne 1061 anni dopo) come seicentesimo anno di Noè per cui, per conoscere il suo anno di nascita, non rimane che sommare a tale anno 600 e ottenere  2862 AM o a.C.

Adesso calcoleremo quello stesso anno partendo però dall’anno dell’erezione della Dimora, cioè il 1423 a.C., sommando i 480 anni, che secondo noi costituiscono una precisa unità di misura indicata da 1Re 6,1 e dal Seder,  tutte le volte che saranno necessarie, cioè 480 x 3 = 1440 anni che se sommati al 1423 a.C. indicano il 2863 a.C. o AM a fronte di un 2862 a.C. o AM indicato dalla Settanta per l’anno di nascita di Noè.

Come risulta subito chiaro, i due conti si può dire che coincidano, segnando un’approssimazione che forse è solo di qualche mese. Ecco allora che Mosè e Noè, già legati dal simbolismo della Dimora, contenente l’Arca, e dell’Arca sono uniti anche da un preciso percorso cronologico di tre tranches di 480 anni che noi già abbiamo conosciuto, perchè separa l’esodo dalla nascita di Cristo, percorso che non solo permette di datare l’anno di nascita del più importante Patriarca, cioè Noè, ma anche di avvalorare, forse, la nostra datazione dell’Anno Mundi nel 3923 a.C. perche rende possibile far coincidere due cronologie, quella basata sull’AM e quella avanti e dopo Cristo, e di far quasi coincidere l’indicazione del Seder a tal proposito, perchè anch’esso colloca l’AM nel XXXVIII° secolo a.C., precisamente nel 3760 a.C., quando noi indichiamo il 3923 a.C..

Da Mosè a Noè dunque, grazie a solo due note cronologiche (1Re 6,1 e Seder) capaci di rivelare tutto uno spartito cronologico che permette alla nostra cronologia di estendersi fino a Noè, in particolare al suo anno di nascita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.