Il Vat 4956: la ghematria di un’eclissi

Chiedere ad oltre mille anni di cronologia l’estrema precisione sarebbe eccessivo, come eccessivo sarebbe presentarli pesantemente approssimati o ricchi di errori, anche se qualcuno può capitare. Tuttavia si presentano casi in cui l’incertezza iniziale deve essere risolta, per offrire un quadro cronologico quanto più attendibile.

Uno di questi è il primo anno di regno di Nabucodonosor, che stando alla Bibbia può essere datato nel 524 a.C. o nel 523 a.C. se seguiamo, nel primo caso, Dn 1; nel secondo Ger. 25,1, passi in cui si data il primo anno di regno di Nabucodonosor, rispettivamente, il terzo o il quarto anno di regno di re Joakim (vedi tabella dei re).

Quanto segue potrebbe apparire pignoleria, perchè andrebbe benissimo una datazione doppia, cioè 524/523 a.C., ma in ballo c’è il VAT 4956 e il 37° anno di regno di Nabucodonosor e l’eclissi che in quell’anno avvenne. Eclissi che data il 586 a.C., anno dell’esilio babilonese di cui Nabucodonosor fu causa.

Appare chiaro che dipendentemente dall’anno del primo anno di regno del re appena menzionato, dipendono tutte quante le altre datazioni, in particolare quella menzionata dal VAT, cioè il 37° anno di regno. Dunque è importante essere precisi non solo perchè di mezzo c’è un’eclissi, ma anche perchè questo blog ha offerto una precisa alternativa a quel 567 a.C. presentato scientificamente certo per la datazione dell’eclissi stessa.

Tale alternativa è il 486 a.C. perchè crediamo di aver risolto l’imbarazzo del primo anno di regno di Nabucodonosor. Infatti, se seguissimo Daniele che indica il terzo anno di regno di Joakim come primo anno di regno di Nabucodonosor, dovremmo collocare l’eclissi nel 487 a.C. Infatti [(527-3)-37]=487, cioè il 487 a.C. e questo sposterebbe i calcoli astronomici di un anno.

Per risolvere quest’imbarazzo, abbiamo detto, siamo ricorsi alla ghematria, spesso la luce che ci dice se siamo nel vero. In particolare abbiamo considerato il valore ghematrico di υἱός (figlio maschio, Ap 12,5) che è 486, cioè la stessa identica cifra che otterremmo se volessimo calcolare il 37°  anno di regno di Nabucodonosor secondo Geremia 25,1, che colloca il suo primo anno di regno nel quarto anno di regno di Joakim (vedi tabella dei re).

Personalmente sono certo di quel 486 a.C che data l’eclissi descritta nel VAT, sono certo cioè che quello fu l’anno in cui si verificò, ma la prudenza consiglia, magari a coloro che possono e vogliono ricalcolare ex novo l’eclissi in questione, di non dimenticare il 487 a.C.

Da ultimo credo si debba anche aggiungere un altro motivo per cui in questo caso è necessaria la precisione. Qualora i calcoli presentassero un’alta o altissima probabilità che l’evento del VAT4956 si sia verificato precisamente nel 486 a.C., tutta la sezione ghematrica di questo blog assumerebbe ben altro valore, aprendo una nuova esegesi di Apocalisse: il calcolo ghematrico che se già adesso è considerato fondante per il genere apocalittico, diverrebbe nel futuro una chiave interpretativa necessaria e affidabile per far luce sulla storia e in maniera particolare sulla cronologia biblica che ὄφις (serpente) e Σατανᾶς (Satana) di Ap 12,9 dicono -considerato i rispettivi valori ghematrici, cioè 586 (il 586 a.C. dell’esilio) e 559 (il 559 a.C. del primo anno di regno di un Ciro che la cronologia biblica, nonostante la sua presenza nel testo, non conosce)- essere stata dolosamente falsata.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.