Sodoma ed Egitto, un itinerario storico turistico nei Libri dei Re

valle dei reSono più d’uno i post dedicati alla cronologia dei Re (si veda la categoria “sincronismi”) e in alcuni dei quali ho sottolineato il mistero che li circonda: tutta la Bibbia è stata sottoposta al vaglio della critica, la quale mai ha persa l’occasione per segnalarci una parola, un versetto corrotto, quando l’interpretazione diveniva difficile o impossibile.

La stessa sorte, stranamente, non è toccata alla cronologia di 1-2 Re, perchè di fronte a dei conti che non tornavano, nessuno li ha immaginati corrotti, nessuno ha pensato di rivolgersi alla scaletta stilata sull’anno d accessione, rifarsi i conti della durata dei vari regni di Giuda e Israele e controllare se, mancando i sincronismi con le cifre suggerite dal deuteronomista, le cose cambiassero con l’anno di accessione, se cioè quella scaletta offrisse i sincronismi cercati ma non trovati 

Questo blog non solo ha dimostrato che i sincronismi ci sono tutti, ma ha anche lo strano comportamento degli studiosi, i quali, ripeto, sembra che per le pagine di 1-2 Re abbiano fatta un’eccezione: nonostante la presenza di cifre discordanti, nessuno ha pensato di rifarsi i calcoli, quando questa operazione è la primissima cosa che si fa in quei casi. Anzi, in questo post è riportato il grido di dolore degli stessi Ebrei, i quali lamentano l’incoerenza di due interi libri biblici, nonostante tutti gli sforzi, nonostante tutti i tentativi, eccetto quello indispensabile: rifarsi conti, controllarli.

Tutto ciò mi ha fatto gridare alla malafede di alcuni e alla dabbenaggine di molti, ma ero solo. Ero solo a denunciare la manomissione di 1-2 Re, dal momento che non si possono imputare gli errori di calcolo al deuteronomista, perchè significherebbe che è stato affidato il compito di riassumere la durata e le vicende dei regni d’Israele e Giuda a gente che neppure sapeva far di conto.

Significherebbe, qualora volessimo imputare la responsabilità ai copisti, che la loro distrazione fu selettiva, perchè la scaletta basata sull’anno di accessione è esatta (infatti dà i sincronismi), mentre i calcoli che con essa ha fatto il deuteronomista,mostra errori anche di 25 anni, arco di tempo sufficiente non solo a cambiare una dinastia, ma anche una geografia.

Lo ripeto: ero solo a gridare alla malafede, al malaffare, alla volontaria e chirurgica manomissione della cronologia di 1-2 Re, ma adesso non lo sono più, sebbene chi mi appoggia è defunto (un caso a parte è la pubblicazione di Fomenko). Tuttavia ha lasciato un’opera importante: Apocalisse, la cui chiave interpretativa ghematrica si fa di giorno in giorno sempre più evidente e stavolta ci porta in Egitto, quello stesso che Ap. 11,8 paragona a Sodoma.

Egitto in greco si scrive Αἴγυπτος e il suo valore ghematrico è 870. Come in tanti altri “casi” quella cifra ci riconduce a una specifica datazione di un regno; quello di Giosafat, in particolare all’inizio del suo regno che Thiele e Galil indicano essere stato precisamente l’anno 870 a.C. (vedi qui). Sulla scorta di tutti gli esempi che sinora ho portati, mi convinco che il caso ormai è da escludere e che veramente la ghematria è un elemento fondante del genere apocalittico (Ravasi) e quindi di Apocalisse, altrimenti rimarrebbe da spiegare come mai ad ogni piè sospinto c’imbattiamo in date, ricavate dal calcolo ghematrico dei sostantivi e dei verbi presi nei loro nominativi e infiniti, che riconducono non solo a precisi anni dei vari regni (in particolare inizio e fine regno), ma che spesso si differenziano in base ai loro significati: se negativi, si collocano nella cronologia storica (quella stessa che non è stata capace di rintracciare i sincronismi e quella stessa che dà luogo a dei veri e propri assurdi cronologici, quali le mura di Gerusalemme ricostruite in 52 giorni letterali); mentre se positivi, si collocano nel sistema cronologico della cronologia di Dio (per un esempio vedi schema qui).

Quel 870 a.C di Αἴγυπτος (Egitto). appartiene alla prima classe di sostantivi e verbi, perchè paragonato  da Giovanni a “Sodoma”, dunque è chiara la sua accezione biblica malvagia. Da questo giungo alla conclusione che non sono più solo a denunciare la falsità, la manomissione e la corruzione di 1-2 Re e non mi è più d’ostacolo l’idea che in realtà nessuno ha ricontrollato i conti sulla durata dei vari regni di Giuda e Israele, perchè sono certo, ora piucchè mai, che li si sapevano corretti nella scaletta d’accessione, ma li si volevano sbagliati, per questo si è è fatto un affidamento cieco sul calcolo del deuteronomista..

Ecco, nel mio precedente post, avevo annunciata la mia volontà di aggiornare il blog solo in possesso di materiale importante. L’ho fatto e spero di aver mantenuta la promessa, parlandovi del mio nuovo e sincero amico di nome Giovanni e delle sue ferie in Egitto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.