Importantissimo aggiornamento

Credo sia necessario un veloce ragguaglio su Lc 4,18-20. Il passo d’Isaia letto nella sinagoga non era una semplice lettura sinagogale, ma una lettura che si teneva nell’anno sabbatico che apriva al Giubileo. Dunque quel 31/32 d.C. era un anno importantissimo che coincise con il battesimo e l’inizio del ministero pubblico di Gesù.

Credo che non siano necessarie altre parole per il momento, data la presenza dei due post precedenti che spiegano l’assoluta importanza -è il caso di dirlo- della scoperta: Lc. 4,18-19 non deve essere valutato solamente per l’alto contenuto teologico, ma anche -forse più- per il contenuto cronologico: le letture liturgiche erano calendarizzate, per cui riferendosi al calendario è possibile datare il momento in cui si tenevano, come dimostra la spiegazione datami dagli ebrei stessi che ringrazio di tutto cuore.. Eccola

Il passo dell’haftarà di Ishaiahu 61 si leggeva nel giorno di sheminì azzeret (dopo l’ultimo giorno di Succot) all’entrata dello yovel, che annunciava la liberazione dalla servitù. Quando c’era il Tempio, in Erez Israel il ciclo di letture della Toràh durava 3 anni e mezzo ed ogni 7 anni coincideva con l’anno sabbatico, il quale inizia con il capodanno ebraico, ma a causa delle festività, in cui si leggono parashot specifiche, la lettura delle parashot settimanali cominciava nel giorno di sheminì azzeret. Il ciclo di letture che iniziava in questo giorno si concludeva nel periodo di Pesach e nello stesso periodo ricominciava il nuovo ciclo.

Shalom

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.