Il VAT 4956: importante

Come sapete il VAT 4956 è alla base della datazione dell’esilio babilonese. Tralasciando la Watch Tower, solitamente l’evento viene datato nel 586 a.C.. Ciò perchè nel VAT si riportano i dati un’eclissi avvenuta nel 37° anno di Nabucodonosor, cioè nel 567 a.C. Di qui il calcolo circa la caduta di Gerusalemme, avvenuta 19 anni prima, cioè nel 586 a.C.

Tali calcoli, però, si avvalgono di dati che una solida tradizione di studi (Newton, Morozov, Fomenko) definisce falsati, tanto è vero che se li assumiamo siamo costretti ad accettare che la costante D, la quale regola il moto della luna, abbia un’incredibile e inspiegabile accelerazione negli anni compresi tra l’800 a.C. e il 1000 d.C.

Su tale strano fenomeno si è tenuto negli anni ’70 a Londra una conferenza, la quale però non è riuscita a dare nessuna risposta, per cui l’unica spiegazione valida al momento è che i dati delle eclissi solari, coinvolgenti per forza di cose anche il moto della luna e dunque la costante D, riportati dalla storiografia siano stati falsati, come sostiene Fomenko.

La cronologia di Dio colloca il 37° anno di Nabucodonosor nel 486 a.C. e dunque la caduta di Gerusalemme nel 505 a.C. (calcolo di Ezechiele). Sarebbe davvero interessante mettere alla prova la mia datazione assumendo i valori costanti e naturali di D, sarebbe cioè estremamente interessante sapere se riportando il moto lunare ai suoi valori naturali, ciò permetterebbe di calcolare l’eclissi solare riportata dal VAT e datata nel 37° anno di Nabucodonosor nel 486 a.C. come indica la cronologia di Dio, la quale calcola il primo anno di regno di Nabucodonsor nel 523 a.C.

Pur cosciente che tale test mette a repentaglio l’intero mio lavoro, mi rivolgo a coloro che possono dare questa risposta quando chiedo di ricalcolare l’eclissi del VAT secondo parametri costanti di D. Qualora la mia datazione del 37° anno fosse ammissibile o addirittura esatta, avrei una prova schiacciante sulla bontà e qualità dell’intero mio lavoro. Spero che il web fornisca l’esperto necessario, in maniera tale da infrangere gli specchi su cui si arrampicano le critiche di coloro che vorrebbero negare l’evidenza con argomenti talvolta disonesti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.